La mia scatola è di pelle e ossa

La mia scatola è di pelle e ossa

Dentro ho nascosto i tuoi occhi affamati

e le mie voglie

Le curve di una strada che scivolano

in un mare di lenzuola

Una serie infinita di parole, figlie amorose

d’instancabili tarli

Ci troveri la stanza bianca, il tuo sonno, le mie paure, un capodanno.

Non troverai speranze, no, non le ho mai avute

Non troverai amore, no, l’ho consumato tutto

Non troverai cuore, no, non è mai stato mio.

Annunci

Informazioni su Grazia Bruschi

Posso essere rondine per tornare, foglia per cadere. Posso essere tutto mentre scrivo, anche felice. https://graziabruschi.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Follia, Senza categoria. Contrassegna il permalink.

4 risposte a La mia scatola è di pelle e ossa

  1. tramedipensieri ha detto:

    …se guardi in fondo…é rimasto ancora, il cuore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...