In me

In molti corpi ho desiderato entrare
per rubare segreti ed emozioni.
Tu, solo e soltanto, avrei voluto dentro queste carni.
Ti avrei voluto in me per partorirti
allattarti, cullarti, addormentarti.
Ti avrei abbracciato, protetto, consolato.
Ti avrei insegnato a camminare, a parlare
a scrivere e a cantare.
Ti avrei insegnato a correre e curato le ferite
Ti avrei tenuto per la mano, accompagnato a scuola, spinto sull’altalena.
Ti avrei portato al mare.
Ti avrei aiutato a crescere fino a diventare un uomo.
Allora – finalmente – ti avrei amato con dolcezza,
con passione e anche con rabbia
e dopo aver saziato la tua fame
ti avrei dato la mia vita perché ne avessi un’altra.

Annunci

Informazioni su Grazia Bruschi

Posso essere rondine per tornare, foglia per cadere. Posso essere tutto mentre scrivo, anche felice. https://graziabruschi.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Io ti amoro. Contrassegna il permalink.

14 risposte a In me

  1. intesomale ha detto:

    Spaventosabellaspaventosa

  2. tramedipensieri ha detto:

    Incredibilmente
    bellissima

  3. gelsobianco ha detto:

    Oh, Grazia, più che bella la tua poesia!
    Emozionante al massimo.
    Il cerchio d’amore non si si chiude…

    Ti abbraccio forte
    gb

  4. diegod56 ha detto:

    un canto materno, avvolgente, coinvolgente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...