una prece

sono stata feto, sono nata, sono morta per un po’ e poi sono rinata

sono stata figlia, sorella, nipote, cugina, amica, moglie, amante, zia e socia

sono madre

ho avuto tanti amici e forse qualche nemico

ho amato, sono stata amata

mi sono fidanzata, sposata, separata, divorziata

sono stata tradita, ho tradito

ho ubbidito, disubbidito, trasgredito

ho sperato e disperato

pregato e imprecato

preso e avuto

mi sono illusa, ho illuso

ho mangiato e cucinato, lavato, pulito, cucito, stirato, scopato, ballato, fumato, cantato, sognato, guidato, giocato, viaggiato, camminato, gioito, patito, sofferto, pianto, gridato, studiato, letto, imparato, insegnato

mi sono truccata e struccata,

vestita e spogliata

mascherata e smascherata

sono stata operata, soccorsa, aiutata

ho soccorso e aiutato

mi sono emozionata e sono stata ossessionata

ho avuto fiducia, ne ho data

mi sono arrabbiata e pacificata

sono stata serena, felice, angosciata

ho mentito e sbugiardato

ammirato e disprezzato

costruito e distrutto

lavorato e cazzeggiato

mi sono annullata e reinventata

ho coltivato la terra, nuotato nel mare e scalato le montagne

ho respirato la vita e invocato la morte

mi sono abbandonata e irrigidita

mi sono ammalata e sono guarita

ho guadagnato, risparmiato, speso, prestato, regalato

sono stata forte e debole

fragile e fiera

ho ignorato e considerato

sono stata lasciva e moralista

ho cercato e trovato e smarrito

ho incontrato Pier

ho vinto e ho perso

non mi sono fatta mancare nulla e forse non so niente

non ho certezze, poche speranze

ma ho due figlie

la loro carne è la mia vita

ho vissuto, vivo e morirò

una prece

 

Annunci

Informazioni su Grazia Bruschi

Posso essere rondine per tornare, foglia per cadere. Posso essere tutto mentre scrivo, anche felice. https://graziabruschi.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Ironia e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a una prece

  1. gelsobianco ha detto:

    E’ di un’intensità fortissima questa tua “poesia”!
    “ma ho due figlie
    la loro carne è la mia vita”
    Ti abbraccio forte
    gb

  2. massimolegnani ha detto:

    Sono questi ossimori, le contraddizioni vitali, a farci sentire vivi. Forse siamo sassi che sempre uguali a se stessi sono roventi al solo e gelidi nella notte.
    ml

  3. intesomale ha detto:

    io ti leggo ormai da tempo e sei sempre una cosa infinita e incredibile… ma quando dici: una prece, io non capisco cosa vuoi dire.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...