Il mare

Il mare è grasso, è gonfio, è potente

è un ventre fecondo, un maschio partoriente

Vivere accanto a lui è un privilegio

tutto è così infinito che anche tu ti espandi

Diventi gabbiano, vento, orizzonte

poi ti ritrai piano, inesorabilmente

fino a nasconderti dentro a una conchiglia

Annunci

Informazioni su Grazia Bruschi

Posso essere rondine per tornare, foglia per cadere. Posso essere tutto mentre scrivo, anche felice. https://graziabruschi.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Naturalmente e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Il mare

  1. intesomale ha detto:

    una volta credo di avere letto un post sullo stupendo blog: http://nulladidefinitivo.wordpress.com/ che c’entra col mare, ma lo vede femmina, non maschio… boh, cerca se trovi, e comunque se non conosci leggi in giro, che vale la pena

  2. Grazia Bruschi ha detto:

    in francese e inglese infatti è femminile. mi piaceva dare al mare maschio il privilegio del parto, della vita. cercherò in rete, il blog è vuoto

  3. intesomale ha detto:

    mmmmh sì, giusto, e nel Mediterraneo la divinità lunare ha le tette, mentre in Anatolia e in Germania ha l’uccello… no, dai, ‘sti discorsi no, please: sono un linguista per lavoro, e i minestroni in cui si mischiano morfemi, simboli e letteratura mi fanno venire l’orticaria. Restiamo entro i confini della poesia, che è meglio 🙂

  4. Riccardo D'Argento ha detto:

    Incipit di epica bellezza.

Rispondi a Riccardo D'Argento Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...